LE MANI CHE AIUTANO SON LE PIÙ BELLE

August 25, 2016

Nelle altre nazioni ammazza il terrorismo. Nella nostra, gli elementi naturali.

 

È una battuta di pessimo gusto che sento di potermi permettere: l’anno scorso mi è andata di lusso, visto che il tornado della Riviera del Brenta mi è passato a meno di un chilometro.

 

La cicatrice del suo passaggio è ancora sulla mia automobile: un chicco di grandine che ha piegata la carrozzeria come un proiettile di plastica.

 

Nella mia mente si è stampato a fuoco il ricordo del paesaggio, di un bianco irreale come in The Mist, e il rumore di una fucilata sull'auto, ferma in sosta forzata in autostrada.

 

Lascerò quella piega sulla carrozzeria, e non solo perché non ho i soldi per aggiustarla: memento mori, siamo effimeri di fronte a tante, troppe cose.

 

Tornata a casa, il dispiacere di vedere le viti del campo di anziani contadini completamente a terra.

 

Una foglia della mia lattuga sul tettuccio del pergolato di casa.

 

Una quiete strana.

 

Infine le telefonate, le sirene, la disperazione.

 

Tuttavia quello che ricordo meglio è stato l’aiuto: gente che è arrivata da tutta Italia, alcuni persino dalle nazioni limitrofe.

 

Gente che raccoglieva materiale, gente che scavava con pale e badili, gente che passava di casa in casa a chiedere come andava, abbracciando perfetti sconosciuti che piangevano per aver perso tutto, aiutandoli a tirar fuori animali e i pochi ricordi di una vita da sotto le macerie.

 

Nelle settimane seguenti, eventi di raccolta fondi, compresa, nel mio piccolo, la vendita delle ultime copie esistenti del mio Emozioni Veneziane, che ha portato a poter suddividere un po' di soldini tra i tre comuni colpiti, grazie alla generosità non solo di chi, incuriosito, ne voleva una copia, ma anche di perfetti sconosciuti che hanno compreso lo spirito dell'iniziativa

 

Come me, altri artisti hanno contribuito con le loro creazioni.

 

Anche stavolta sta succedendo la stessa cosa, perché le mani che aiutano sono le più belle del mondo.

 

Qui di seguito il link della Protezione Civile per prestare aiuto:

https://www.forexinfo.it/Terremoto-Centro-Italia-numeri

 

Nel frattempo informatevi nel vostro comune per raccolte o manodopera.

 

Se non avete possibilità economica, condividete gli appelli: basta poco per fare la differenza.

 

Grazie a tutti quelli che contribuiranno.

 

(Fotografia ©Ansa)

Please reload

Featured Posts

Ce n’è voluto, di tempo!

April 24, 2018

1/10
Please reload

Recent Posts

February 3, 2017

October 26, 2016

August 5, 2016

Please reload

Search By Tags