DA IERI HO SMESSO DI PREOCCUPARMI

June 11, 2016

Oggi sento un lieve tremore alle gambe.

 

Non si tratta di dolori o cose del genere.

 

Sembra più una vertigine.

 

Non posso sapere cos'è cambiato, ma da ieri mattina sembra che la famosa tempesta citata da Murakami Haruki in Kafka sulla spiaggia sia finalmente cessata.

 

Razionalmente inspiegabile, visto che sono nella stessa disastrosa situazione economica di prima, ma sembra che a tutto il mio essere non importi più.

 

Come se avessi varcato la soglia di un luogo che mi fa sentire profondamente a mio agio.

Respiro a fondo oggi, perché ieri ho condiviso alcune mie decisioni di dare un taglio al passato con una persona molto importante per la mia vita, ed è stato molto faticoso.

 

Com'è stato moralmente faticoso mettere per iscritto il mio passato per lasciarlo là dove deve stare: in un cassetto che non verrà riaperto.

 

Forse è proprio la concretezza delle azioni – la parola, lo scritto – a permetterci di procedere oltre, di varcare la soglia che ci conduce a un luogo della consapevolezza dove sentirci finalmente a nostro agio, un posto in cui invitare solo le persone come noi.

 

Perché a quarant'anni è giunta l’ora di condividere il nostro tempo solo con chi lo merita, partendo a lasciare fuori dalla porta tutti quei pensieri avvilenti che non ci devono più appartenere.

 

È ora di ripartire.

Please reload

Featured Posts

Ce n’è voluto, di tempo!

April 24, 2018

1/10
Please reload

Recent Posts

February 3, 2017

October 26, 2016

August 5, 2016

Please reload

Search By Tags