La vita cos'è

March 15, 2016

Deo gratias, mi sono ritrovata al parco a chiacchierare alla fine di una delle solite settimane stracolme di impegni, mentre i miei cagnolini correvano felici nel prato. 

Ogni tanto sento la necessità di “ricalibrare la vita” parlandone, altrimenti si rischia di correre senza rendersi nemmeno conto del perché si sta correndo.
Era appunto questo l’argomento della conversazione: la vita non è una gara.


Mi è stato ribattuto che, in ogni caso, qualche obiettivo nella vita ci deve pur essere.

 

In parte sono d’accordo: ho passato gli ultimi vent’anni della mia vita a vivere per obiettivi… e poi ho perso tutto, per mia libera scelta.

 

La libera scelta di una donna che non accetta una situazione di comodo è sempre complicata, soprattutto in una nazione come l'Italia.

 

Avete mai fatto caso alla differenza di trattamento che viene accordata a un uomo e a una donna divorziati? L’uomo “sta passando un periodo difficile”, la donna come minimo “se l’è cercata”, ma questo è un altro discorso; a me premeva comunicare che nella vita nessuno deve dimostrare nulla a nessun altro.

 

Provengo da una generazione in cui le esistenze erano tutto sommato stabili e, come mi ricordava un’amica della mia stessa età, una volta si faceva così.

 

Quando si arriva a quarant’anni a perdere tutto ciò che si era costruito quando si faceva così, si può anche decidere di scendere dal treno e iniziare a guardarsi attorno con calma, per godere di quel prezioso niente che è rimasto tra le mani dopo vent’anni di vita trascorsi a pensare a se stessi come all'ultima cosa necessaria e semmai avanza tempo.

 

Poi c’è anche la consapevolezza acquisita dopo un intervento chirurgico impegnativo com'è successo a me, una nuova opportunità di vedere il mondo e la coscienza che il corpo è fragile, destinato al capolinea di quella corsa in treno che hai deciso di rimandare a più tardi possibile.

 

Non che sia evitabile, ma perché non godersi il panorama durante il tragitto?

 

Dunque adesso vivo la mia vita come un labirinto in cui perdermi apprezzando ciò che contiene, senza desiderio né di arrivare al centro, né di uscirne.

Please reload

Featured Posts

Ce n’è voluto, di tempo!

April 24, 2018

1/10
Please reload

Recent Posts

February 3, 2017

October 26, 2016

August 5, 2016

Please reload

Search By Tags