LO SPETTACOLO DEVE CONTINUARE A OGNI COSTO?

October 16, 2015

Oggi sono rimasta particolarmente impressionata dal racconto di un collega.


Ha perso di recente la madre e per lui, nonostante sia una persona di oltre cinquant'anni con moglie e figli ormai cresciuti, è stato un colpo molto duro, che ha accusato anche fisicamente.

 

Questa mattina mi ha raccontato che, tornando all'appartamento della madre col suo cane, quest'ultimo ha annusato tutto l'ambiente ma si è soffermato davanti alla poltrona dove l'anziana signora era solita stare seduta e accarezzarlo, iniziando a guaire.
 

È risaputo che la sensibilità degli animali per certi versi sia superiore alla nostra, tuttavia mi ha fatto riflettere, perché molte volte mi sono ritrovata a piangere i miei morti correndo oltre i limiti di velocità in autos​trada, senza il tempo di soffermarmi sul sentimento di dolore che mi stava percorrendo, troppo impegnata a "mettere insieme il pranzo con la cena".

 

 Ieri sera, alla lezione di meditazione, si parlava di quanto sia necessario essere centrati nel momento che si sta vivendo, anche positivo: quante volte ci prendiamo un istante per goderci un tramonto, un paesaggio, una musica, un quadro, le fusa del nostro gatto?

Stiamo godendoci quella piccola gioia o stiamo pensando ad altro, distratti dal passato o dal futuro?


Lo spettacolo deve sempre continuare? A mio parere, no, almeno non subito: ritengo sacrosanto che ogni momento abbia la sua importanza.

 

Oltrepassato un moto dell'animo particolarmente intenso, sia di gioia sia di dolore, allora sì che "lo spettacolo", la corsa per la sopravvivenza o qualsiasi altra cosa vi stia impegnando, potrà continuare.

 

Non scordiamoci mai di essere umani. 

Please reload

Featured Posts

Ce n’è voluto, di tempo!

April 24, 2018

1/10
Please reload

Recent Posts

February 3, 2017

October 26, 2016

August 5, 2016

Please reload

Search By Tags